EVENTO Venerdì 11 maggio: i Balli Plastici di Fortunato Depero all'Auditorium Melotti




Benvenuti nella nostra newsletter
Associazione Filarmonica di Rovereto
FUORI STAGIONE

Venerdì 11 maggio 2018 ore 21
Auditorium F. Melotti - Rovereto

BALLI PLASTICI REMIX
Incursioni nello storico spettacolo di
Fortunato Depero


Una produzione di Compagnia Abbondanza/Bertoni, Associazione Filarmonica di Rovereto, Settenovecento
In collaborazione con MART – Archivio del Novecento

Il 14 aprile 1918, in piena Prima guerra mondiale, il Teatro dei Piccoli di Roma ospitò la prova generale aperta di uno spettacolo assai insolito. Promotore e sponsor un curioso personaggio, il poeta svizzero Gilbert Clavel, che con i movimenti angolosi e meccanici cui lo costringeva una struttura fisica non felice ricordava al suo amico Fortunato Depero appunto una marionetta: e per un pittore futurista era difficile trovare qualcosa di più stimolante. Insieme avevano concepito i Balli plastici, ai quali Depero aveva contribuito realizzando le marionette, poi gestite dalla compagnia Gorno Dell’Acqua. Alla musica, saldando l’esperienza futurista ormai avviata a concludere la sua prima fase, con il Neoclassicismo che giusto in quel momento stava muovendo i primi passi, provvide Alfredo Casella, con musiche sue, di Gian Francesco Malipiero, Gerald Thyrwitt (Lord Berners) e Béla Bartók (che non ne seppe niente per molto tempo, e che forse anche perché suddito nemico in quanto ungherese fu nascosto dietro il falso nome di Chemenow).

Cento anni dopo, la città di Depero unisce le sue forze migliori per ricordare quell’evento senza impossibili filologie, ma ripetendo in termini diversi la sua dialettica fra umano e non umano.


Torna indietro

tutte le notizie dal territorio ...